Sezione salvamento del Comitato trentino

Federazione Italiana Nuoto significa garanzia, tradizione, esperienza, successi sportivi ma anche, e soprattutto, sicurezza acquatica con lo scopo di salvaguardare la vita umana.
Il nostro Paese, infatti, è costituito da ben 8.000 km di coste e circa 3.000 piscine riconosciute, motivo per cui la FIN, attraverso la Sezione Salvamento, è, da sempre, impegnata a contribuire alla sicurezza della balneazione, diffondendo la cultura dell'acqua e le norme da rispettare, come strumenti di prevenzione, e formando, attraverso continui aggiornamenti, nuovi addetti altamente qualificati.
A livello nazionale la Sezione riveste, attraverso i propri presidi diffusi capillarmente su tutto il territorio, un ruolo determinante per la formazione e l'aggiornamento degli assistenti bagnanti, in sinergia con la Protezione Civile, la Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa Italiana, Regioni, Province e Comuni, anche nell'ambito di progetti per la tutela dell'ambiente marino.
Con i suoi sforzi la Federazione Italiana Nuoto ha consentito, nel tempo, una progressiva diminuzione degli incidenti in acqua e delle morti per annegamento, rendendo l'Italia uno dei paesi più sicuri del mondo.
L'impegno, la professionalità delle eccellenze impiegate, e gli standard qualitativi del percorso formativo, sono ormai riconosciuti anche a livello internazionale e agonistico, rappresentato, quest'ultimo, da Squadre Nazionali, assolute e giovanili, che negli ultimi anni si sono particolarmente distinte ai campionati mondiali ed europei.

Fiduciari locali

  • Raffaele Corsi
  • Nicolò Rigatti
  • Alessandro Ventimiglia

Contatti

Segreteria Comitato Provinciale:
tel. 0461 231456 lunedì e venerdì mattina; mercoledì pomeriggio
salvamento.cptrento@federnuoto.it

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.